Domotica, più facile da realizzare nella case in fase di costruzione

Le abitazioni non ancora ultimate consentono di definire, installare o modificare soluzioni di domotica meno care, più efficienti e performanti.

Il neologismo “domotica” è entrato ormai nel lessico comune al pari di espressioni come “smart home”, per indicare un nuovo concetto dell’abitare e dell’edilizia.

Ogni anno cresce il numero di persone che sceglie di automatizzare la gestione della vita domestica, nell’ottica di un maggiore confort e vivibilità.

Grazie alla domotica oggi è possibile ottenere un concreto risparmio energetico controllando ogni segmento del proprio habitat in maniera intelligente.

Si va dalla distribuzione, attivazione e spegnimento degli impianti, passando dal comando a distanza usato per aprire o sigillare porte e finestre.

Un altro ambito estremamente importante è poi quello relativo alla sicurezza, tramite sensori, sistemi di allarme e di sorveglianza che possono essere programmati da remoto.

La domotica ha libera tutte le potenzialità della tecnologia applicata ad un luogo familiare e quotidiano come la casa, aprendo scenari mai immaginati prima.

Chiariti i vantaggi garantiti dalla domotica occorre sottolineare che sebbene esistano soluzioni per ogni esigenza, non tutti gli ambienti possono essere “domotizzati” con la stessa semplicità.

Specifiche tecniche e quindi anche costi di progettazione, installazione e modifica, variano in base alle caratteristiche fisiche e architettoniche di un manufatto.

A questo proposito si sta sviluppando la tendenza a pianificare le destinazioni residenziali già con un’anima domotica.

Ingegneri e specialisti del settore possono intervenire al meglio quando le abitazioni sono ancora in fase di costruzione. Nello stato embrionale un fabbricato semplifica sensibilmente le operazioni di innesto degli impianti, consentendo al contempo di ammortizzare in maniera consistente anche i costi.

In tal senso anche il risultato sarà migliore in termini di efficienza e performance, permettendo agli utenti di gestire la propria dimora comodamente da remoto, tramite Smartphone, Tablet o Pc. Avere “carta bianca” nel momento del concept strutturale darà modo anche di definire i sistemi in previsione anche di una eventuale e futura modifica o implementazione.

E se proprio volete sperimentare con la domotica senza grandi spese, potete sempre rivolgervi ad Amazon.