Come usare il climatizzatore in modo intelligente tra casa e ufficio

Consigli utili per usare il climatizzatore in modo intelligente, sia nelle mura domestiche che al lavoro. Il vademecum pubblicato dalla AiCARR.

Stare d’estate costa caro? Non necessariamente, basta saper usare il climatizzatore in modo intelligente. L’Associazione Italiana Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento e Refrigerazione (AiCARR) ha pubblicato alcuni consigli per risparmiare sul consumo energetico, sia in casa che in ufficio. Ecco di seguito il vademecum per creare un habitat ideale, senza spendere troppo e limitando al contempo le emissioni di Co2:

Calcolare correttamente la potenza. Per usare il climatizzatore in modo intelligente e non di meno efficacemente, occorre rammentarsi che per ogni metro cubo d’ambiente sono necessari almeno 35 watt.

Sfruttare la domotica. Puntare su apparecchi a comando remoto tramite Smartphone o Tablet, così da gestire usi e consumi anche fuori casa.

Programmare la giusta temperatura. Il valore ottimale per il raffrescamento di un ambiente durante il periodo estivo è indicato tra i 24 e i 26 gradi. Mantenere una temperatura più bassa comporta maggiori consumi e più emissioni inquinanti.

Eliminare dispersioni termiche. Per usare il climatizzatore in modo intelligente si deve anche “aiutare” la tecnologia con degli infissi isolanti, individuando dispersioni e ponti termici.

Una buona strategia per usare il climatizzatore in modo intelligente è curare con regolarità la manutenzione degli impianti. Meglio rivolgersi a personale qualificato e far verificare filtri o eventuali perdite di gas refrigerante.

Sostituire gli impianti obsoleti. Spesso riparare un apparecchio vecchio può costare più che comprarne uno di ultima generazione. Occhio ai prezzi troppo bassi e al consumo, partendo dalla classe energetica A+++.

Scegliere un impianto fisso split o multi split rispetto ad uno portatile. Il primo tipo consente di usare il climatizzatore in modo intelligente modulando la potenza in base alle effettive esigenze.

Installare sensori automatici on/off. Questa indicazione è indirizzata principalmente a locali commerciali, strutture ricettive, negozi, pubbliche amministrazioni e uffici. Sarebbe saggio montare sistemi di controllo elettronico della temperatura, che disabilitano, aumentano o diminuiscono la temperatura, in funzione dell’apertura di porte, finestre o di dispersioni termiche.