Privacy online: cosa sta facendo Google

I big della tecnologia mettono in campo nuove strategie a tutela della privacy. Le novità di Google

privacy googleLa privacy rimane la grande sfida per le grandi aziende di tecnologia. Google in particolare sta lavorando molto su questo aspetto. Ha presentato nuove funzionalità che rendono ancora più semplice la tutela della privacy e della sicurezza sui suoi prodotti.

Le novità introdotte da Google: da Youtube all’assistente vocale

Google interverrà su diversi sistemi per innalzare il livello di privacy e sicurezza degli utenti. In YouTube si potrà cancellare automaticamente la cronologia. sarà possibile impostare il periodo di tempo in cui si desidera conservare i propri dati (3 mesi, 18 mesi o con la cancellazione manueale)-
L’assistente vocale cancellerà le domande degli utenti che lo chiedono e l’azienda sta lavorando per semplificare il controllo della privacy con semplici comandi vocali. Infine, è in arrivo un servizio di controllo delle password verificherà se sono già state usate. Lo strumento Password Checkup indicherà se una delle vostre password è debole, se è già stata usata su più siti o se risulta compromessa (per esempio, in una violazione dei dati di terze parti).

Su Google Maps arriva la modalità “in incognito”

Lo scopo è quello di non lasciare traccia della propria attività, in questo caso in termini di destinazioni cercate o raggiunte. Quando attivate la modalità Incognito sulle Mappe, le vostre attività all’interno delle Mappe sul quel dispositivo, come ad esempio i luoghi che cercate non vengono salvati sul vostro Account Google né utilizzati per personalizzare la vostra esperienza su Google Maps. Potete facilmente attivare la modalità Incognito cliccando sulla foto del vostro profilo. E potete disattivarla in ogni momento per tornare ad un’esperienza personalizzata che include consigli sui ristoranti, informazioni sul tragitto che fate per andare a lavoro, o qualsiasi altra funzione personalizzata. La modalità Incognito sarà disponibile su Android a partire da questo mese, mentre il lancio su iOs è previsto a breve.