La Cina potrebbe lanciare la sua valuta digitale: così predicono gli investitori

Questo sistema potrebbe diventare attivo molto presto, tra due o tre mesi a massimo.

La Cina, sostiene Jack Lee dalla HCM Capital, ha sviluppato una sua Valuta digitale, la Digital Currency Electronic Payment or DCEP; inizialmente sarebbe solo una prova e non sostituirebbe completamente il denaro cartaceo.

Molti esperti sono però preoccupati che la valuta digitale possa aumentare il rischio di frode come il riciclaggio di denaro oppure i finanziamenti al terrorismo.
Daniela Stoffel, segretaria di stato per le finanze estere della Svizzera, sostiene che il lancio della valuta digitale da parte della Cina potrebbe spingere le autorità di tutto il mondo a decidere come regolamentare questo tipo di tecnologia. Secondo la Stoffel se i governi realizzassero che questo sta effettivamente accadendo sarebbero spinti a prendere delle decisioni globali.

Oltre alla regolamentazione il potenziale di crescita delle valute digitali metterebbe in questione il ruolo delle valute nazionali e delle banche centrali, un altro argomento, questo, che dovrebbe essere approfondito e discusso a livello internazionale.