Innovation manager: come presentare la domanda

A partire dal 7 novembre le Pmi e le reti d’impresa potranno avviare la compilazione della domanda per richiedere i finanziamenti

mise innovation managerPer i voucher per l’innovation manager sono disponibili le risorse stanziate dalla Legge di Bilancio 2019, per le annualità 2019 e 2020, pari complessivamente a 50 milioni di euro. Le modalità operative da seguire per ottenere i contributi sono state dettate dal Ministero dello Sviluppo Economico con il decreto direttoriale 25 settembre 2019.

La figura dell’Innovation Manager

I voucher finanziano l’inserimento in azienda di figure specialistiche in grado di implementare le tecnologie e ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi delle imprese. Sono ammissibili al contributo le spese sostenute a fronte di prestazioni di consulenza specialistica rese da un manager dell’innovazione qualificato. La consulenza deve essere finalizzata a indirizzare e supportare i processi di innovazione, trasformazione tecnologica e digitale delle imprese e delle reti attraverso l’applicazione di una o più delle tecnologie abilitanti previste dal Piano nazionale impresa 4.0

Innovation Manager, perché è importante fare domanda il prima possibile

A partire dal 7 novembre le Pmi e le reti d’impresa potranno avviare la compilazione della domanda per richiedere i finanziamenti. Dal 3 dicembre potranno inviare le domande. L’agevolazione verrà concessa sulla base di una procedura a sportello. Per cui le domande inviate dalle imprese e dalle reti d’impresa verranno ammesse alla fase istruttoria sulla base dell’ordine cronologico di presentazione.

Le date e le scadenze

La verifica preliminare del possesso dei requisiti di accesso alla procedura informatica può essere effettuata a partire dalle ore 10 del 31 ottobre 2019. A partire dalle ore 10.00 del 7 novembre 2019 e fino alle ore 17.00 del 26 novembre 2019 si potrà compilare la domanda di accesso alle agevolazioni. L’invio sarà possibile a partire dalle ore 10.00 del 3 dicembre 2019. Insieme alla domanda sarà necessario presentare una documentazione specifica.
Il MiSe, entro 90 giorni dalla presentazione della relativa richiesta di erogazione, procede, nei casi di esito positivo delle attività di controllo, all’erogazione delle agevolazioni spettanti. E adotta, per le richieste di erogazione a saldo, il provvedimento di assegnazione definitiva delle agevolazioni.

Le risorse disponibili

La dotazione finanziaria ammonta a 50 milioni di euro. Una quota pari al 25 percento è destinata alla concessione delle agevolazioni alle imprese che, sia alla data di presentazione della domanda che alla data di ammissione al contributo, risultino essere di micro e piccola dimensione e alle reti. Il 5 percento delle risorse finanziarie disponibili è destinata alla concessione delle agevolazioni alle Pmi in possesso del rating di legalità sulla base dell’elenco reso disponibile dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. L’erogazione delle agevolazioni avviene in due quote.