Il mercato italiano delle due ruote ha “una marcia in più”

Quali sono le tendenze che riguardano la mobilità su due ruote?
mercato due ruoteIl mondo delle due ruote dimostra grande attenzione all’innovazione, alla sostenibilità e al futuro della mobilità. E il made in Italy dimostra di avere “una marcia in più”. Ecco i numeri relativi al 2018 dei mercati italiani di bici, e-bike e due ruote a motore. In attesa di vedere cosa riserva la fine del 2019 e quali saranno le novità presentate a Eicma 2019, il Salone del Ciclo e Motociclo questa settimana a Milano…

Mercato bici, è boom di e-bike

Sono 1.595.000 le biciclette vendute in Italia nel 2018 e, malgrado una flessione del 5,5% del volume di vendite complessivo sull’anno precedente, l’industria italiana di riferimento si conferma un’eccellenza. La fotografia annuale scattata da Confindustria ANCMA, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori, descrive infatti una produzione pressoché invariata, che si attesta su oltre 2.445.000 di pezzi, e una bilancia commerciale che fa segnare un più 43milioni di euro sul 2017. Sul fronte del mercato interno il segno meno interessa principalmente la bicicletta tradizionale (-7,6%), mentre continuano a crescere in maniera significativa le E-Bike.

E-bike, il futuro è a pedalata assistita

La mobilità a pedalata assistita è ormai una realtà consolidata a livello mondiale. E in questo scenario anche le nostre imprese nazionali concorrono ad essere protagoniste. Non solo nella produzione, che nel 2017 è cresciuta del 48%, ma anche in tutta la filiera in termini di componentistica, progettazione, design e brevetti. Il mercato sta facendo registrare una fortissima crescita: nel 2017sono state vendute in Italia quasi 150mila e-bike, pari a un più 19% rispetto al 2016. E dopo l’incremento a doppia cifra del 2017, fanno segnare nuovamente nel 2018 un +16,8%, con 173.000 pezzi venduti. Anche la produzione italiana, grazie all’introduzione dei dazi antidumping Ue sulla concorrenza sleale delle biciclette elettriche provenienti dalla Cina, nel 2018 è volata a 102.000 pezzi, il 290% in più rispetto al 2017.

Il design italiano delle due ruote nel mondo

I numeri importanti di produzione e vendita si riflettono sull’export delle bici a pedalata assistita, che nel 2018 raggiunge un valore di 42 milioni di euro, più 300% sull’anno precedente. Le esportazioni complessive (bici tradizionali ed E-Bike), nonostante un calo nei volumi (da 1.556.000 nel 2017 a 1.363.000) si attestano invece su 183 milioni di euro, confermando il valore che il comparto continua a produrre in termini di qualità, riconoscibilità nel mondo, avanguardia delle soluzioni tecniche e design.

Bene anche le due ruote a motore

Il 2018 si è chiuso con un mercato motociclistico italiano spumeggiante. Il totale dell’immatricolato (veicoli >50cc) ha raggiunto 219.465 vendite, pari al +7,4% rispetto al 2017. Continua la spinta delle moto, con 92.991 pezzi e un +12,7%. Mentre gli scooter, che rappresentano il 58% del mercato, totalizzano 126.474 unità, pari al +3,7%. Male solo i “Cinquantini”, che si fermano a 20.923 veicoli, segnando un nuovo decremento del -12,3%. E non è servita neanche la crescita degli scooter elettrici fino a 45kmh, che con 2.928 pezzi nell’anno (praticamente il doppio del 2017 grazie anche alle flotte dedicate allo scooter sharing) valgono complessivamente il 14% del totale ciclomotoristico.
Il totale complessivo delle 2 ruote a motore (moto e scooter >50cc + veicoli 50cc) nel 2018 in Italia arriva a 240.388 unità, pari al +5,3% rispetto all’anno scorso.

Per approfondire vi consigliamo la lettura di Bikeconomy.