Huawei è pronta a tornare sul mercato dopo la fine del ban USA

La fine del ban Usa si inserisce in un quadro più generale che vede Stati Uniti e Cina pronti a siglare un accordo
dazi usa cina fine ban USAHuawei è pronta a tornare sul mercato. Sono stati mesi difficili per l’azienda cinese di tecnologia che circa sei mesi è stata messa nella “lista nera” dal governo Usa, che ha limitato le possibilità di commercio tra i produttori USA e Huawei. Ora dagli Stati Uniti arrivano notizie all’insegna dell’ottimismo sul ban commerciale in corso contro l’azienda di Shenzhen che potrebbe finire molto presto. Ricordiamo che la decisione di interrompere i rapporti commerciali fra le società Usa e Huawei è stata fortemente sostenuta da Donald Trump. Il presidente Usa ha associato Huawei al governo di Pechino, muovendo accuse di spionaggio.

Stati Uniti pronti a togliere dazi alla Cina

La fine del ban Usa nei confronti di Huawei si inserisce in un contesto di generale rilassamento dei rapporti tra USA e Cina. Negli ultimi giorni più volte, sia da parte americana che da parte cinese è stato confermato il raggiungimento di un accordo di principio per interrompere la trade war. Per fare il primo passo verso la pace commerciale, gli Stati Uniti sarebbero disposti a ritirare alcuni dazi decisi contro la Cina. Dazi per un valore di 112 miliardi di dollari in vigore che riguardano una lunga serie di prodotti esportati da Pechino, tra cui figurano abbigliamento, elettrodomestici e dispositivi tecnologici

Huawei fiore all’occhiello dell’economia cinese

L’azienda tecnologica può contare sulla vicinanza del governo di Pechino, che considera Huawei un fiore all’occhiello dell’economia cinese, con un ruolo rilevante anche a livello strategico date le sue avanzate tecnologie 5G. Anche per questo motivo, è probabile che un accordo fra USA e Cina preveda il ritiro del ban Usa contro Huawei, partendo dall’uso di Android.

Le conseguenze del ban Usa hanno obbligato l’azienda cinese a rivedere le sue strategie e a ridurre notevolmente le sue prospettive di crescita. Non resta quindi che attendere che la “pace commerciale” tra Usa e Cina venga firmata dai due presidenti Donald Trump e Xi Jinping. E che il ban Usa decada ufficialmente.