Host, dove l’ospitalità incontra il business

Ristorazione, pasta, pizza, gelato, caffè, bar, arredo e bakery: tutto in un’unica manifestazione. Appuntameno a Fiera Milano dal 18 al 22 ottobre 2019

Edizione n° 41 per Host, la fiera dedicata al settore Ho.Re.Ca, retail, GDO e hotellerie che si svolgerà dal 18 al 22 ottobre 2019 a Fiera Milano. Gli espositori presenteranno in anteprima l’innovazione nella tecnologia per la lavorazione del food (equipment), nel prodotto food (materie prime, semilavorato), nel mondo del caffè, nei format, nel design e nel lifestyle. a pochi mesi dall’inaugurazione, sono già 1.912 le aziende che hanno confermato la loro partecipazione (+8% rispetto alla stessa data del 2017), di cui 1.127 italiane (+7%) e785 straniere (+10%). Queste ultime in rappresentanza di 54 Paesi di provenienza (tra le new-entry ci sono nazioni come Albania, Argentina, Colombia, Iran, Lettonia, Libano). Guardando ai dati degli espositori e alla suddivisione per macrosettori, poi, si scopre che la Ristorazione Professionale, insieme a Pane/Pizza/Pasta, rimane l’ambito più rappresentato (43,94%), seguito da Caffè/Tea/Vending/Gelato/Pasticceria (37%), e dall’Arredo/Tavola (19,1%).

Show cooking e campionati, Host sarà multisensoriale

I visitatori durante i cinque giorni della manifestazione troveranno anche una vera e propria “cucina” globale. In programma, un fitto menu di esibizioni e show-cooking. Campionati e percorsi del gusto; tavole rotonde e sfide tra maestri pasticceri, chef stellati, baristas e designer, e il più grande osservatorio del settore in fatto di novità e trend. Un calendario di oltre 500 di eventi in tutti i settori: dal bar alla pasticceria, passando per la ristorazione, l’arredo, la gelateria e l’arte bianca. Tra stand e padiglioni, sarà possibile vivere una vera e propria esperienza multisensoriale. Dalle presentazioni delle aziende agli show-cooking degli chef stellati, dalle creazioni di pasticcieri e cake designer alle esibizioni dei migliori baristas e bar tender, passando per i momenti di approfondimento e i seminari in grado di fornire lo sguardo più aggiornato possibile sull’evoluzione del mercato e di toccare i temi più “caldi” del momento.

iginio massari host milano
Iginio Massari

Pasticceria di lusso nel mondo by Iginio Massari

Iginio Massari, il famoso pasticcere bresciano, simbolo del pastry tricolore all’estero, sarà il protagonista di uno degli eventi “simbolo” di Hostmilano. Sotto la costante supervisione del Maestro, empre presente nelle diverse giornate di “Pasticceria di lusso nel mondo”, l’evento di HostMilano vedrà l’alternarsi oltre 20 tra i più famosi pastry chef mondiali. Ognuno di loro – “li ho scelti tutti personalmente, è un grande onore per me essere un primus inter pares in questa situazione”, tiene a sottolineare lo stesso Massari – avrà a disposizione uno slot di 1 ora, tra il momento dedicato al vero e proprio showcooking, e quello relativo alla degustazione. “L’obiettivo che ci poniamo – aggiunge il Maestro – è creare una comunicazione corretta di ciò che significa fare pasticceria di lusso, oggi. Anche se, per quanto mi riguarda, la pasticceria di alta qualità deve sempre essere alla portata di tutti”. Niente improvvisazione e spazio solo ai professionisti amanti dei dettagli e del “bello”.

Tutti i trend dell’Ho.Re.Ca vengono lanciati da Host Milano

La “terza onda” del caffè, la ristorazione che si fa sempre più esperienziale, la voglia di “green” dei consumatori, la sostenibilità di arredi e format. Come in ogni edizione, le mille declinazioni dell’universo dell’ospitalità professionale trovano a Hostmilano il place-to-be dove fermarsi e diventare vere e proprie tendenze globali. Qualche esempio? Il caffè, che abbandonata la monocoltura dell’espresso, è sempre più pronto a “catturare” nuovi clienti all’insegna di qualità e sperimentazioni. Oppure la moda, ormai entrata in sala, in albergo e in cucina, per produrre collezioni trendy e funzionali. Per non parlare di come il design sia divenuto un prezioso elemento di contaminazione con il mondo della pasticceria e della ristorazione, capace di influenzare sia la preparazione dei piatti che i materiali della tavola. O, infine, di come la sostenibilità e l’approccio “green” siano diventati la chiave per reinterpretare non solo il food (persino il dessert), ma anche il format e gli arredi dei locali, grazie a soluzioni su misura.

SMART Label Host Innovation award: ospitalità e innovazione

SMART Label Host Innovation award è organizzato in collaborazione con POLI.Design, Consorzio del Politecnico di Milano, e con il patrocinio di ADI – Associazione Italiana per il Disegno Industriale. Il concorso quest’anno ha già segnato un nuovo record, ricevendo 213 candidature, contro le 176 dell’edizione 2017.
A valutare il tasso di innovazione e le “soluzioni più intelligenti” sarà una giuria d’eccellenza composta da 6 esponenti. A loro spetterà il compito di esaminare e selezionare i prodotti, i servizi e i progetti candidati sulla base di alcuni elementi fondamentali. L’efficienza delle funzioni del prodotto o del servizio, l’efficacia delle prestazioni del prodotto o della fruibilità del servizio, l’innovatività delle modalità di fruizione delle tecnologie e i vantaggi per l’utenza.