Cuneo fiscale, le novità 2020

Taglio al cuneo fiscale: si riducono le tasse ai lavoratori dipendenti utilizzando il fondo istituito dalla nuova Legge di bilancio

cuneo fiscale 2020Nuovo bonus in busta paga con il taglio del cuneo fiscale. La legge di Bilancio 2020 si è infatti limitata a istituire il «Fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti», con una dotazione pari a 3.000 milioni di euro per l’anno 2020 e a 5.000 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2021. Le misure sul cuneo fiscale dovrebbero partire da luglio 2020, per entrare a regime, ovvero avere impatto annuale, dal 2021.

Cos’è il cuneo fiscale

Il cuneo fiscale è un indicatore degli effetti della tassazione sul reddito dei lavoratori, l’occupazione e il mercato del lavoro. Viene espresso come percentuale del costo di lavoro ed è definito dall’OCSE come il rapporto tra le tasse pagate da un lavoratore medio e il costo totale del lavoro per il datore di lavoro.

A chi spetteranno i tagli fiscali

L’ipotesi che sta prendendo sempre più piede è di concedere il beneficio ai lavoratori che percepiscono già il bonus Renzi (con reddito da 8.000 euro circa a 26.600). A questi si aggiungerebbero i lavoratori con reddito fino a 35.000 euro. Inoltre, dalle anticipazioni emerge che l’intenzione è di trasformare il credito d’imposta in una detrazione fiscale. Dalle prime simulazioni, emerge che i vantaggi maggiori saranno per i lavoratori esclusi dal bonus Renzi, mentre l’importo riconosciuto sarà pari a circa 20 euro al mese per chi già oggi percepisce gli 80 euro. L’ultima parola spetta all’atteso decreto attuativo che, secondo le anticipazioni, potrebbe essere approvato già entro febbraio.

Cuneo fiscale 2020: da credito di imposta a detrazione

Per chi percepisce già il bonus Renzi di 80 euro c’è una seconda novità in arrivo. La possibile trasformazione del credito di imposta in detrazione. L’ipotesi è di creare due diversi scaglioni di redditi. Nella fascia tra gli 8.200 euro e i 15.000 euro la trasformazione del bonus Renzi in detrazione porterebbe a dei problemi tecnici poiché, sommata alle altre detrazioni previste per il lavoro dipendente, il rischio è di azzerare la tassazione. Per questa fascia quindi gli 80 euro potrebbero rimanere in versione bonus.
Per i contribuenti nella fascia tra i 15.000 e i 26.600 euro, il bonus Renzi verrebbe trasformato in detrazione, e sommato al bonus previsto dal taglio al cuneo fiscale.
Il taglio del cuneo fiscale assorbirà anche il bonus Renzi di 80 euro che, tecnicamente, già oggi rappresenta una riduzione delle imposte sui redditi da lavoro.