Mobilità urbana: cresce il mercato delle biciclette

Continua a crescere il settore italiano della mobilità urbana, in particolare il comparto delle biciclette.

Il comparto delle biciclette si conferma tra i settori più in crescita negli ultimi anni. Il settore è riuscito ad ottenere numeri di tutto rispetto nonostante la crisi economica. Aumenta il successo anche per le biciclette elettriche, che hanno fatto registrare un enorme balzo in avanti.

Il settore della mobilità a due ruote vale 5 miliardi di euro, dato è certificato da Ancma, l’Associazione nazionale ciclo, motociclo e accessori. L’associazione segnala anche una crescita importante nelle vendite delle bici elettriche e del bike sharing.

L’interesse sulle bici è cresciuto a tal punto che le aziende nel settore sono oggi in Italia oltre 3 mila. Tra chi si occupa di vendere, riparare e noleggiare i mezzi, l’incremento negli ultimi 5 anni è stato del 3%. La crescita più significativa si è verificata soprattutto nel nord Italia, dove sono presenti anche più piste e percorsi ciclabili.

Secondo Andrea Dell’Orto, presidente di Ancma, “le due ruote appaiono oggi come una risposta naturale ai nuovi bisogni. Basti pensare, ad esempio, che più del 70% dei servizi di mobilità condivisa nelle città è rappresentato da servizi di bike sharing”. Da segnalare che anche la vendita di accessori per la bici sta vivendo una crescita esponenziale.

Un altro punto di forza del settore è rappresentato dal valore del Made in Italy. La produzione e la manutenzione di biciclette in Italia è infatti molto legata al concetto di artigianalità. Anche l’export di biciclette italiane ha infatti fatto registrare negli ultimi anni un boom di vendite, soprattutto nel Regno Unito e negli Usa.

Da sottolineare l’eclatante risultato che riguarda il comparto delle e-bike. I dati di mercato parlano di 148 mila biciclette elettriche vendute nel 2017, pari a un +19% rispetto al 2016, in tendenza gli altri paesi europei.