Contanti, al via i controlli fiscali

Nel mirino anche le operazioni in contanti fino a 1.000 euro

contanti controlli fiscaliDal 1° settembre 2019 partono i nuovi controlli previsti dalla normativa antiriciclaggio e dal piano di lotta all’evasione fiscale.

Quali sono i limiti nell’utilizzo dei contanti

I limiti relativi all’uso del contante sopra i quali possono scattare le verifiche del Fisco sono fissati a 10.000 euro mensili. Ma saranno oggetto di attenzione anche i versamenti o i prelievi di somme pari a 1.000 euro. Il denaro contante diventa sorvegliato speciale non solo ai fini della normativa sull’antiriciclaggio, ma anche per quel che riguarda i controlli anti-evasione da parte di Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate. L’uso di importi elevati di contanti infatti fa sospettare la spia che le somme utilizzate o ricevute siano relative ad attività illecite, tra cui il lavoro nero.

Le comunicazioni delle banche entro il 15 settembre

Banche, Poste ed istituti di credito dovranno trasmettere le comunicazioni nel caso di superamento dei limiti di 10.000 euro mensili relativi a prelievi o versamenti di denaro contante. Gli istituti sono chiamati a dare comunicazione anche qualora relativi a singole operazioni di importo unitario pari o superiore a 1.000 euro. Nelle comunicazioni oggettive le banche e tutti i soggetti tenuti all’invio delle stesse dovranno indicare, oltre ai dati del cliente, dell’esecutore e del titolare effettivo, anche quelli relativi a causale di pagamento, filiale o punto operativo in cui è stata effettuata l’operazione.
Il Fisco controllerà non solo i clienti ritenuti sospetti, ma anche coloro che effettueranno operazioni a carattere occasionale. Anche qualora il limite di 10.000 euro venga superato per operazioni in contanti singolarmente di importo non superiore a 1.000 euro.

Limitare i contanti per facilitare i controlli

Questa nuova fase di controlli rientra in una strategia più ampia, volta ad incentivare la piena tracciabilità delle movimentazioni di denaro. In questa rientrano anche la fattura elettronica e lo scontrino elettronico.