Viessmann rileva Isocal

Il Gruppo Viessmann ha acquisito il 51% dell’azienda tedesca Isocal, specializzata nella produzione di sistemi di raffrescamento e accumulatori di ghiaccio.

La notizia dell’acquisizione del 51% di Isocal da parte del Gruppo Viessmann è il risultato naturale scaturito da una collaborazione esclusiva tra le due aziende in corso già da due anni.

Ciò che si spera di ottenere con questa manovra è un aumento del fatturato nel mercato delle pompe di calore.

Tramite una pompa di calore che sfrutta l’energia rilasciata durante il processo di congelamento dell’acqua è possibile utilizzare il ghiaccio per produrre energia termica. La stessa pompa di calore utilizza anche l’energia solare attraverso pannelli solari e l’energia geotermica presente nelle immediate vicinanze di una cisterna per il ghiaccio.

Questa viene posta sotto terra e funge da accumulatore di calore latente, dove è possibile stoccare e prelevare energia a breve e medio termine in funzione delle necessità.

L’Amministratore delegato di Isocal Heiko Lüdemann ha dichiarato: “Grazie all’accumulatore di ghiaccio si possono riscaldare edifici di tutte le dimensioni in maniera affidabile, economica e rispettosa dell’ambiente, dall’abitazione monofamiliare fino ai complessi residenziali e commerciali. Nei mesi estivi, inoltre, l’impianto può provvedere anche al raffrescamento degli edifici. ”

Di recente costruzione è l’accumulatore di ghiaccio più grande al mondo, realizzato da Isocal, dotato di una capacità di 1,6 milioni di litri.

In abbinamento alla pompa di calore KWT/Viessmann, l’accumulatore contribuisce al riscaldamento della nuova sede dell’azienda tedesca Ecolab, nei pressi Düsseldorf