Windows Server 2012: puntare sul Cloud Ibrido

Una partnership strategica per supportare le aziende in un processo di crescita flessibile attraverso una piattaforma cloud integrata.

new-york-city-microsoft-cloud-agreementIn occasione del lancio italiano di Windows Server 2012, Microsoft e Cluster Reply annunciano una collaborazione internazionale in ambito Hybrid Cloud.
Cluster Reply è la società del Gruppo Reply specializzata in servizi di consulenza e system integration sulle tecnologie Microsoft. Affianca i propri clienti nella realizzazione dei progetti con applicazioni, tecnologie e infrastrutture Microsoft.

Attualmente Cluster Reply sta portando, su Cloud Ibrido di Microsoft, la propria piattaforma interna di Social Network TamTamy, utilizzata quotidianamente da oltre 3.000 dipendenti del Gruppo Reply.
TamTamy, già integrata con SharePoint come strumento di Content Management, sfrutterà l’alta flessibilità del Private Cloud costruito con Windows Server 2012 e System Center 2012 e le caratteristiche di scalabilità e affidabilità della piattaforma Windows Azure realizzando una trasparente interoperabilità tra le componenti “on-premise” e quelle nel cloud in puro stile ibrido.

Per Marco Cusinato, Executive Partner di Reply, il cloud ibrido rappresenta una grande sfida ma anche una grande opportunità, “grazie a cui possiamo rispondere in modo più puntuale alle esigenze dei clienti aiutandoli ad optare per la cloud pubblica o privata”

Secondo Luca Venturelli, Direttore della Divisione Server & Cloud di Microsoft Italia, l’alleanza internazionale tra Microsoft Corporation e Cluster Reply è un supporto strategico ed operativo allo sviluppo del Cloud Ibrido anche in Italia.
Il cloud ibrido consente di gestire in modo efficace e trasparente le proprie applicazioni in linea con le priorità aziendali.
Per le aziende diventa fondamentale effettuare un’analisi preventiva delle componenti strategiche da migrare sulla Cloud e definire una roadmap realizzabile velocemente e a costi contenuti.
Windows Server 2012 è la nuova soluzione sviluppata a partire dall’esperienza in ambito Cloud, sistemi operativi e applicazioni, per offrire alle aziende un datacenter moderno “libero da confini” e alla base del Cloud OS – il sistema operativo della cloud.
Windows Server 2012 amplia così la definizione di sistema operativo server, integrando tecnologie tradizionalmente indipendenti, come funzionalità avanzate di storage, networking, virtualizzazione e automazione.

Microsoft ha infatti sviluppato una moderna piattaforma di prodotti e servizi che aiuta le aziende a rendere la propria infrastruttura elastica, scalabile e affidabile, a costruire e gestire in modo rapido e flessibile moderne applicazioni su diverse piattaforme e dispositivi, ottenere insight da enormi volumi di dati e a supportare la produttività degli utenti ovunque e attraverso qualunque dispositivo.
Il cuore del Cloud OS è il nuovo Windows Server 2012, che realizza la promessa di un moderno data center e di una IT, mettendo a disposizione in modo economico la potenza di molti server con la semplicità di un’unica soluzione e offrendo una piattaforma server multipla sempre disponibile e in grado di garantire efficienza innovativa e automazione pervasiva.
Inoltre apre la strada a qualsiasi applicazione su qualsiasi cloud, ovvero è una piattaforma server scalabile che consente alle organizzazioni di costruire e implementare applicazioni on premise, sulla cloud e in un ambiente ibrido.
Infine Windows Server 2012 abilita le modalità di lavoro moderne, consentendo accesso a dati e applicazioni praticamente da qualsiasi luogo e su qualsiasi dispositivo semplificando la gestione nel rispetto della sicurezza e dell’immagine aziendale.

Windows Server 2012 completa dunque l’offerta di Microsoft del Cloud ibrido e offre un valore strategico alle aziende, poiché consente di sfruttare i vantaggi del cloud computing secondo le proprie esigenze supportando un percorso di innovazione flessibile.