Siamo riusciti a creare memorie artificiali (per ora solo nei topi)

Gli scenari distopici alla Black Mirror diventano ogni giorno più probabili.

Per anni la memoria è stata un mistero. Come si forma, come si conserva, come cambia.

Ora un gruppo di ricercatori americani è riuscito a creare memorie artificiali nei topi di laboratorio, ottenendo topi che hanno risposto a uno stimolo al quale non erano stati sottoposti in precedenza.

Nell’esperimento, i topi sono stati addestrati artificialmente ad associare l’odore dei fiori di ciliegio a una scossa elettrica.

I nervi che rilevano l’odore dei fiori di ciliegio venivano stimolati artificialmente, e in contemporanea venivano sollecitati i nervi che reagiscono agli shock.

I topi non erano esposti al vero odore di fiori di ciliegio o a veri shock elettrici.

Durante il test, i topi hanno risposto al vero odore di fiori di ciliegio con la fuga.

Lo studio ha dimostrato che la stimolazione in aree specifiche del cervello ha portato all’attività in altre regioni del cervello associate alla formazione della memoria.

Il trasferimento di memoria è stato osservato in precedenza nelle lumache di mare attraverso l’RNA ed è stato parzialmente osservato in esperimenti che coinvolgono i roditori attraverso il trasferimento di registrazioni di attività elettrica.

Tuttavia, per la prima volta in questo studio, i ricordi erano completamente artificiali e generati elettricamente.

La ricerca sulla memoria e gli sforzi per manipolarla stanno progredendo rapidamente, con grandi problemi etici.

Una “protesi della memoria” progettata per migliorare la formazione e il richiamo di ricordi mediante la stimolazione elettrica del centro di memoria nel cervello umano è stata sviluppata con il supporto della Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA). Al contrario, la cancellazione della memoria è stata sviluppata per trattare i ricordi del dolore cronico usando quella che è stata soprannominata la droga Eternal Sunshine (peptide di zeta inibitore, o ZIP), così chiamata dal titolo del film Eternal Sunshine of the Spotless Mind (in Italia tradotto Se mi lasci ti cancello, che fa pensare a una commedia romantica di serie Z).