Acquisizione LinkedIn: Microsoft punta sul mondo del lavoro

Punta forte sul mondo del lavoro Microsoft con l’acquisizione di LinkedIn, l’intento del colosso di Seattle è quello di crescere ulteriormente su internet, un territorio nel quale il colosso di Seattle non ha mai avuto una forte presa.

L’acquisizione del social network orientato al mondo del lavoro è stata valutata 26,2 miliardi di dollari, l’accordo prevede che Microsoft paghi per il social media che mette in contatto professionisti 196 dollari ad azione

acquisizione linkedinCon un comunicato Microsoft sottolinea come Linkedin “manterrà il suo brand, la sua cultura e la sua indipendenza” e allo stesso tempo Jeff Weiner continuerà a essere amministratore delegato del gruppo riferendo direttamente a Satya Nadella, CEO di Microsoft. LinkedIn è stato lanciato nel 2002 e conta 400 milioni di utenti, ma ha chiuso l’ultimo trimestre del 2015 con un rosso di 8,4 milioni di dollari. La maxi fusione consente di unire il cloud e il network professionale.

Non è la prima acquisizione da parte della compagnia fondata da Bill Gates (Nokia per 9 miliardi di dollari e aQuantive per 6 miliardi), ma questa rappresenta la più grande della storia e allo stesso tempo una scelta strategica molto importante per il gruppo di Redmond.

 “L’obiettivo X è quello di mettere insieme la nostra nuvola informatica con la rete del mondo dei professionisti. Il team di Linkedin ha fatto crescere un business fantastico” ha spiegato Nadella. Reid Hoffman, presidente, cofondatore e azionista di controllo di LinkedIn, e Weiner “sostengono completamente la transazione”, che dovrebbe essere conclusa entro la fine del 2016.