Cyber security: Iot, Cloud, Privacy e Phishing, gli ambiti più a rischio

Nell’era digitale la cyber security è ormai uno dei primi fattori di preoccupazione.

In un mondo digitalizzato e sempre più connesso la cyber security è divenuta un fattore di primaria preoccupazione, sia in ambito privato che aziendale. Gli attacchi da parte di hacker si susseguono ormai con un ritmo vertiginoso, e accanto ad essi crescono anche i casi si sabotaggio e spionaggio industriale. Il lato oscuro della tecnologia è la maggior vulnerabilità, così cresce l’istanza di misure più efficaci di cyber security per proteggere dati sensibili.

Secondo il rapporto dell’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica evidenzia una situazione in cui le violazioni della privacy e la sottrazione di informazioni sono oggi più temute dei classici episodi di pirateria informatica.

Furti di identità, di credenziali o addirittura di denaro, sono praticamente all’ordine del giorno, si moltiplicano le denunce per phishing sia tramite mail che sui social network, oltre alle intrusioni attraverso le piattaforme virtuali di condivisione e archiviazione.

Il segmento IOT, cioè dell’Internet Of Things, ha reso accessibili risorse che un tempo erano isolate, quindi è comprensibile quale rischio vi sia in termini di cyber security. Nel mirino degli attacchi vi sono in particolare i Cloud, creati inizialmente per sfruttare risorse di calcolo e immagazzinamento dati e per rendere più facile il lavoro.

Utilizzare le cosiddette “nuvole” voleva dire, e vuol dire ancora oggi,  poter avere accesso ad hardware e software più potenti, senza doverli per forza possedere fisicamente nel proprio ufficio. Allo stesso tempo ciò garantiva e dovrebbe ancora garantire maggiori tutele dal punto di vista della cyber security, proprio per gli ingenti mezzi a disposizione delle strutture client.

Tuttavia le cose con il tempo sono cambiate, e proprio i Cloud sono diventate il bersaglio preferito dei cyber pirati.

Il livello di protezione delle piattaforme pubbliche sarà però sempre maggiore di qualunque società privata, quindi allo stato attuale resta ancora la forma più efficace e sicura.