Mercato pc: situazione meno negativa rispetto alle previsioni

Continua il declino del mercato dei computer messi in commercio, ma i numeri dell’ultimo trimestre sono meno negativi di quanto previsto. Ad influenzare maggiormente l’andamento del mercato è la domanda negli Stati Uniti, in leggera ripresa negli ultimi mesi.

I data sulle consegne di computer nel secondo trimestre del 2016 sono stati pubblicati dalle società di ricerca Idc e Gartner, entrambe concordi sullo scenario che dovrebbe articolarsi nei prossimi mesi.

pcLa fine dell’offerta gratuita di Windows 10 dovrebbe contribuire ad aumentare il numero di computer venduti, frenato fino ad ora dall’offerta di aggiornamento gratuito per gli utenti Windows 8, che poco incentivava ad acquistare un nuovo pc.

Secondo i dati rilevati da Idc le consegne di computer nel trimestre sono calate del 4,5% rispetto allo stesso periodo di un anno fa, un miglioramento sensibile rispetto al -7,4% stato stimato in precedenza. Mentre per Gartner la perdita nel trimestre è sensibilmente maggiore, dato che nella sua analisi non calcola i laptop Chromebook di Google, e si attesta al -5,2%.

Le analisi di entrambe le società evidenziano che il mercato statunitense al momento è l’unico ad far registrare una tendenza positiva. Per Garner il mercato Usa fa registrare un +1,4% mentre per Idc un +4,9%, da sottolineare la spinta della domanda di Chromebook, esclusi come già detto dall’analisi Gartner.

La compagnia cinese Lenovo, leader mondiale del settore, ha fatto registrare una diminuzione nelle consegne del 2%, mentre Apple, in attesa di presentare i nuovi prodotti, sembra risentire più di tutti la pressione del mercato con una perdita dell’8,3% secondo Idc e del 4,9% per Gartner.