La criptovaluta di Facebook arriverà nel 2020

Facebook GlobalCoin debutterà in dodici paesi entro la fine dell’anno.

La criptovaluta verrà poi diffusa in tutto il mondo entro il primo trimestre del 2020.

Qualche giorno fa, Laura Mccracken, responsabile dei servizi finanziari di Facebook nel Nord Europa, ha annunciato che pubblicheranno il White Paper per la loro criptovaluta GlobalCoin (soprannominata Project Libra) il 18 giugno. La comunità cripto sembra insicura su cosa provare per questa nuova moneta.

Facebook intende collaborare con banche e broker al fine di creare luoghi in cui le persone possano scambiare la loro valuta in GlobalCoin.

Visa, Mastercard e American Express sono in trattativa con Facebook per accettare la valuta come pagamento. Per combattere le fluttuazioni del prezzo della valuta, Facebook imposterà il valore della valuta su diverse valute esistenti, tra cui il dollaro USA, l’euro e lo yen giapponese.

Facebook crede che la sua criptovaluta possa servire a diffondere i pagamenti digitali in tutti i paesi in cui gli utenti non hanno accesso a servizi bancari, e che l’integrazione con WhatsApp e Instagram sarà cruciale per garantire l’accettazione da parte dei consumatori.

La criptovaluta di Facebook farà di certo bene alla blockchain. Ruberà una certa quota di mercato alle monete più piccole e causerà un pò di perdite a Bitcoin se diventerà davvero diffusa, tuttavia, cosa ancora più importante, accelererà l’adozione di massa – qualcosa di positivo per tutte le criptovalute.

Facebook è sotto l’attenzione del mondo intero, e il suo ingresso nelle criptovalute porterà a una regolamentazione più chiara del mercato, qualcosa che aiuterà tutti i soggetti coinvolti – dagli investitori al dettaglio agli sviluppatori blockchain.