Fa’ la cosa giusta!: venerdì 8 marzo si apre la XVI edizione

Si aprirà venerdì 8 marzo la sedicesima edizione di Fa’ la cosa giusta!, la manifestazione nazionale dedicata al consumo critico e agli stili di vita sostenibili, organizzata da Terre di mezzo Eventi. Una fiera che nasce con lo scopo di incontro, scambio e progresso verso un’economia più giusta per tutti. 

Tra le novità di quest’anno, che si inserisce nei 450 incontri proposti, Fa’ la cosa giusta! presenterà #PluraleFemminile, una serie di approfondimenti dedicati al ruolo delle donne nella società e nel mondo del lavoro.

Nel complesso saranno 10 le aree tematiche trattate nel 2019, anno nazionale del “turismo lento”, tra le quali Fa’ la cosa giusta! proporrà un vasto programma dedicato al Turismo consapevole e percorsi, sebbene la sezione più ampia della manifestazione sarà “Mangia come parli”, incentrata sulla sostenibilità in cucina, in un connubio tra gusto e potenziale sociale.

Sempre il food sarà al centro dell‘Area Vegan, dedicata al mondo vegano, vegetariano e crudista, con proposte bio ed equosolidali, mentre la sezione Street Food proporrà una pausa sfiziosa con prodotti tipici di tutta Italia.

Prodotti equosolidali che saranno esposti anche nell’area Cosmesi naturale e biologica, dedicata ai prodotti per la bellezza, la cura del corpo e l’igiene personale e della casa, mentre Critical Fashion proporrà soluzioni a favore di una moda etica e sostenibile.

Un’area, poi, sarà dedicata al Pianeta dei piccoli, con espositori, laboratori e incontri dedicati ai bambini, ai ragazzi e alle loro famiglie, mentre Abitare green è incentrata su arredamento e complementi d’arredo ecocompatibili o del commercio equo e solidale, così come sull’energia prodotta da fonti rinnovabili e alla bioedilizia.

Servizi per la sostenibilità e la mobilità sarà, invece, incentrata su finanza etica, servizi sanitari e assicurativi solidali,
tipografie ecologiche, vending, materiali compostabili, progetti di economia circolare, biciclette, trasporto
pubblico, car sharing, car pooling, veicoli ibridi ed elettrici, mentre Pace e partecipazione sarà dedicata
all’associazionismo e al terzo settore.

Accanto a queste aree tematiche si aggiungono 6 spazi speciali: Economia Circolare; Salumeria del design;
Territori resistenti; Spazio Donna; Fa’ la cosa giusta! Umbria; Terre di Sicilia Economia Circolare attiva da
novembre.

Programma dettagliato degli eventi qui.

L.S.