La migliore campagna pubblicitaria del 2019

All’inizio dell’anno il profilo twitter di Burger King ha iniziato a comportarsi in maniera molto strana.

Senza nessuna spiegazione, ha iniziato a mettere like a vecchi tweet di personaggi famosi, attori e influencer, accomunati da avere profili di lunga data e più di 1 milione di follower.

Ovviamente la cosa non è rimasta inosservata per molto tempo.

Tutti i vecchi tweet risalivano al 2010.

Dato che queste persone ci tengono molto ai loro profili, se ne sono accorte, e hanno inizato a rispondere a Burger King. In poco tempo la cosa è diventata virale, ne hanno scritto le riviste di cinema e comunicazione, e tra i VIP del web è nata quasi una sorta di gara a farsi mettere un like da BK.

Finalmente il 24 gennaio Burger King ha risposto alle richieste di spiegazioni:

Ovvero, era tutta una campagna di marketing, per promuovere il ritorno – per un tempo limitato – della Cake Fries, introdotte in origine nel 2010.

 

Virale, a costo (quasi zero), giocata sul ‘giocare’ gli influencer a fare pubblicità gratis a un prodotto per il quale altrimenti avrebbero chiesto importanti cifre.

A oggi, la miglior campagna del 2019.