Mobilità intelligente: Google si prepara ad entrare nel carpooling

Il carpooling e tutto il mondo della mobilità intelligente si stanno affermando sempre di più negli ultimi anni. Sempre più aziende in Italia e all’estero stanno iniziando ad incentivare il carpooling tra i propri dipendenti come alternativa di trasporto per il tragitto casa-lavoro.

Su questo mercato in continua ascesa hanno messo gli occhi anche i grandi colossi americani, Google si starebbe preparando a lanciare un servizio di carpooling basato sull’app per la navigazione Waze.carpoolingLo scopo di questo nuovo servizio sarebbe quello di incentivare gli utenti a percorrere insieme dei percorsi comuni. Grazie all’app di Waze, le persone si potranno mettere in contatto tra loro e mettersi d’accordo, generando un effetto significativo sul numero di veicoli in circolazione.

Secondo le stime del Wall Street Journal il potenziale guadagno per chi decide di mettere a disposizione la propria auto, dovrebbe essere di circa 54 centesimi di dollaro per ogni miglio percorso. Il servizio dovrebbe essere lanciato questo autunno nell’area di San Francisco, dando seguito ai primi esperimenti effettuati nei mesi scorsi proprio dai dipendenti di Google e delle aziende collegate.

Un servizio di questo genere consentirà un notevole risparmio economico e soprattutto una diminuzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera, ma rivoluzionerà il concetto stesso di mobilità urbana, che diventerà sempre più flessibile e intelligente.