Stampa economica: una guida utile per le PMI

Ottimizzare la gestione di costi e tempi risulta un processo di fondamentale importanza per le aziende di piccole e medie dimensioni.

stampaRiducendo al minimo le spese, intervenendo anche su piccole azioni quotidiane come i processi di stampa, è possibile agire significativamente sul bilancio aziendale, mantenendolo in attivo.

Ecco alcuni accorgimenti a cui prestare attenzione per far sì che i costi di stampa non influiscano sul budget aziendale:

1) Limitare le stampe: i dipendenti devono essere responsabilizzati ed invitati ad effettuare stampe solo se necessario. Inoltre è importante mettere loro a disposizione una stampante dotata di un software di print management che permetta di controllare e tenere traccia dell’intero flusso di lavoro

Utilizzando l’anteprima di stampa, è possibile accorgersi di eventuali problemi di formattazione del documento.

Inoltre è opportuno considerare attentamente la possibilità di stampare i documenti in bianco e nero o con unaqualità di stampa inferiore se i documenti sono per uso interno.

2) Utilizzare cartucce originali: anche se leggermente più costose rispetto alle altre, non danneggiano la stampante e sono dotate di garanzia in caso di problemi.

3) Affidarsi a copie digitali: valutare se sia sufficiente o meno disporre del documento in versione digitale visibile su smartphone e tablet, magari utilizzando una tecnologia cloud.

4) Scegliere la stampa laser: rispetto a quella tradizionale a getto d’inchiostro risulta decisamente più conveniente, anche grazie alla maggiore durata dei toner.

5) Riciclare la carta: un’ottima idea è quella di non buttare via i fogli di carta con stampe errate, ma di conservarli e riutilizzarli per documenti non ufficiali.