POS obbligatorio, presto sanzioni per inadempienti

All’inizio dell’estate era stato introdotto per i commercianti il Pos obbligatorio per importi superiori a 30 euro ma senza sanzioni per gli inadempienti.

posIl Dl 179/2012 ha reso obbligatorio accettare pagamenti con carte di debito per gli importi superiori a 30 euro. Esercenti, artigiani e commercianti dovranno permettere ai propri clienti il pagamento anche tramite bancomat e carte di credito.

La normativa, già in vigore dallo scorso 30 giugno, in realtà non è mai decollata e ancora oggi sono in tanti a non aver installato un POS. Responsabili di tutto ciò sono sicuramente gli alti costi di installazione e di gestione misti ad una totale assenza di sanzioni per gli inadempienti. Ma qualcosa potrebbe cambiare.

Si sta studiando un modo per garantire un credito d’imposta per contenere i costi di installazione e di applicare le sanzioni per gli inadempienti. L’obiettivo è sempre quello di ridurre l’uso del contante che in Italia viene utilizzato nell’80% delle transazioni contro una media Ue del 60%, aumentare la tracciabilità dei pagamenti e creare economie di scala tra i fornitori di moneta elettronica per ridurre il costo dei servizi.

I costi di installazione del POS sono alti e questo scoraggia gli imprenditori ad adottarlo. Attualmente, infatti, sono previsti costi di installazione dell’apparecchio e un costo variabile legato alla singola transazione. Si tratta di costi che possono raggiungere anche i 15/20 euro al mese a cui vanno aggiunte le commissioni pagate per ogni operazione effettuata, anche se in commercio si trovano soluzioni più economiche.

E’ stato avviato un confronto tra Banca d’Italia, Ministero dell’Economia, rappresentanti dei circuiti di moneta elettronica, ABI e associazioni di commercianti, artigiani e professionisti al fine di raggiungere un accordo con probabile introduzione di sanzioni o interdizioni in caso di inadempienza e di un credito d’imposta per agevolarne l’istallazione. Ogni valutazione in merito, tuttavia, è subordinata al reperimento della necessaria copertura finanziaria.