La Cina ha una super rete energetica

Il massiccio consumo di elettricità della Cina su una vasta area presenta problemi unici nel trasporto di energia.

Nell’ultimo decennio sono state costruite 22 reti elettriche ad altissima tensione (UHV) che alimentano oltre 30.000 km di linee UHV.

Una linea singola tra Gansu-Hunan ha trasportato circa 24 terawattora tra il 2017 e il 2019.

La Cina produce energia pulita nella sua regione nord-occidentale, ma il suo più alto consumo energetico è nella sua regione sud-orientale. Mentre collegare le sue reti elettriche per creare una super rete può risolvere uno dei tanti problemi di alimentazione nel paese, può anche rendere il paese più vulnerabile ai blackout a cascata.

Essendo il primo paese al mondo a tentare lo sviluppo di una super rete, gli ingegneri stanno aprendo nuovi orizzonti e si sta ancora sviluppando una piena comprensione dei problemi relativi alla costruzione di una supergriglia.

Secondo gli ingegneri di State Grid la soluzione a molti problemi di stabilità della rete è quella di raddoppiare l’UHV. Sostengono che il paese deve spostare molta più energia tramite UHV DC per massimizzare l’uso di energia rinnovabile riducendo al contempo la dipendenza dal carbone.