Il vero punto di forza dell’F35

F35 Lightning II. Al solo nominarlo ormai si accendono le polemiche, informate o no.

Ma qual è il vero punto di forza di questo caccia di quinta generazione?

L’F35 è un caccia stealth, ovvero a bassa osservabilità radar. È anche un apparecchio multiruolo, ovvero in grado di operare sia come caccia che come bombardiere senza alcuna modifica, grazie al suo software che aiuta i piloti a svolgere entrambi i ruoli in maniera efficace richiedendo meno addestramento per ogni specifica funzione. Infine è una piattaforma unica per tre differenti aerei – la versione A è un caccia standard in grado di decollare dalle normali piste, la versione B è un caccia a decollo verticale, progettato per sostituire i venerabili Harrier dei Marines, della RAF e della Marina Italiana, la versione C è un caccia imbarcato progettato per le specifiche esigenze della US Navy.

Ma nessuna di queste caratteristiche sarebbe sufficiente a rendere l’F35 un aereo vincente. Lo renderebbe solo costoso.

Ció che rende l’F35 unico è la cosiddetta sensor fusion.

Di per sé, l’F-35 ha un’incredibile serie di sensori, sia attivi che passivi, distribuiti attorno alla cellula aerea, dando al pilota praticamente 360 gradi di consapevolezza situazionale (situational awareness) attorno all’aereo. Alcuni singoli componenti sono certamente migliorabili, come l’EOTS (Electro-Optical Targeting System), ma l’insieme dei feed dei sensori, combinato con quello proveniente da altre piattaforme, come AWACS, Joint STARS, P-8 Poseidon, altri F-35 o radar terrestri a lungo raggio, permette a un pilota di F-35 di avere una buona idea di cosa succede intorno a lui fino a 500 miglia si distanza.
Qualche accenno di questa capacità è stato dimostrato dall’F-22, ma l’F-35 porta questo concetto un ulteriore passo avanti, integrando tutte le informazioni per il suo pilota. L’F-35 è stato progettato fin dall’inizio di sfruttare tutte le comunicazioni e i progressi dei sensori da quando l’F-22 è stato progettato e costruito; ad esempio, utilizzando l’HMDS (Helmet-Mounted Display System), un pilota di F-35 può letteralmente guardare in qualsiasi direzione desideri dall’interno dell’aereo, e i sensori gli mostreranno cosa sta “guardando” sull’HMDS: tradotto in termini pratici, un pilota di F35 puó guardare attraverso il suo aereo come fosse trasparente. La sensor fusion è il vero punto di forza dellF35, una capacità unica che nessun aereo di 4a generazione puó imitare, e che nemmeno l’unico altro aereo di 5a generazione in servizio, l’intercettore l’F22, ha sviluppato allo stesso modo.
Questo lo rende un moltiplicatore di forze, in grado di avvicinarsi ai suoi bersagli senza essere avvistato e ordinare ad altri aerei o droni di attaccarli al suo posto senza rivelare la sua presenza.